Daria Bignardi (1961)

Diplomata al liceo classico a Ferrara, Daria si trasferisce a Bologna e s’iscrive al DAMS al corso di laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo.
Abbandona gli studi dopo un anno per incompatibilità con l’ambiente della facoltà giudicato dalla stessa come infarcito di finta trasgressione.
Si trasferisce poi a Milano dove inizia una collaborazione con la testata giornalistica Panorama e nel 1988 entra a Chorus, mensile di Leonardo Mondadori. Dopo un primo matrimonio dal quale ha avuto un figlio, nel 2004 sposa Luca Sofri da cui avrà una figlia di nome Emilia.
Nel gennaio 2009 ha pubblicato presso Mondadori il  libro autobiografico Non vi lascerò orfani che ha ottenuto buone critiche e un grande successo di pubblico.
“Non vi lascerò orfani” ha vinto il Premio Rapallo Carige per la donna scrittrice, il Premio Elsa Morante per la narrativa e il “Premio del Libraio Città di Padova”.
Nel novembre 2010 ha pubblicato, sempre presso Mondadori, il romanzo Un karma pesante.
Giornalista professionista dal 1992, diventa nel ‘90 inviata da Milano nel programma culturale Punto e a Capo di RAI 2.
Ma è con la conduzione della prima edizione del Grande fratello, che Daria raggiunge la fama e addirittura, riceve un Telegatto e conduce anche la seconda edizione per poi presentare l’altro reality di Mediaset, La fattoria.
Nel 2004 passa a LA7 dove scrive e conduce il programma Le invasioni barbariche, che conduce ancora oggi, dopo una breve interruzione di due anni dedicate di nuovo alla RAI con il programma L’era glaciale.

Sviluppato da Edit Art