Enrica Calabresi (1891 – 1944)

Zoologa e docente di Entomologia agraria, nasce a Ferrara e si laurea all’Università di Firenze nel luglio del 1914 in Scienze naturali con una tesi alquanto singolare:”Il comportamento del condrioma nel pancreas e nelle ghiandole salivari del riccio durante il letargo invernale e l’attività estiva” Il 1º febbraio 1914, ancora prima di laurearsi, viene assunta come Assistente presso il Gabinetto di zoologia e anatomia comparata dei vertebrati dell’Università di Firenze.

Nel 1924 le viene conferito il diploma di abilitazione alla docenza. Negli anni accademici 1936-37 e 1937-38 ottiene la cattedra di Entomologia agraria presso la Facoltà di agraria della Regia Università degli studi di Pisa. Fu segretaria della Società Entomologica Italiana dal 1918 al 1921.

Il 14 dicembre del 1938 fu dichiarata decaduta dall’abilitazione alla libera docenza di Zoologia perché “appartenente alla razza ebraica”.Dal 1939 al 1943 insegna scienze nella Scuola ebraica di Firenze.Nel gennaio del 1944 viene arrestata trasferita al carcere fiorentino di Santa Verdiana.  Muore suicida il giorno 20 dello stesso mese. Il Comune di Pisa, dietro richiesta dell’Università, ha intitolato a Enrica Calabresi la strada in cui si trova il nuovo Archivio di ateneo.

Sviluppato da Edit Art