Chiesa di San Francesco

Chiesa San Francesco

L’origine della chiesa parte dal 1232 con una piccola chiesa, nel 1241 il vescovo Filippo Fontana pose la prima pietra per realizzare una chiesa più grande, realizzando gli edifici posti sul lato sinistro della facciata. Nel 1341 iniziarono i lavori per una chiese più grande, proprio nella zona dell’attuale basilica.

” nefurono costruttori i maestri Armanno,Taddeo e Falconetto da Fontana.Era a croce egizia.” (*)

In questa chiesa si tennero i lavori preparatori per il Concilio Ecumenico (Basilea-Ferrara-Firenze-Roma, aa 1431-1445)

Con l’Addizione Erculea, voluta da Ercole I d’Este l’architetto Biagio Rossetti modificò la struttura gotica della grande chiesa.

Con il terremoto del 1570 tutta la parte alta crollò e venne ricostruita con qualche variante. Nel 1864 la chiesa fu spogliata di tutte le tavole di Benvenuto Tis da Garofalo che vennero traslate nella civica Pinacoteca.

Il 16 gennaio 1957, Pio XII la elevò con bolla pontificia a Basilica Minore

Alla sinistra della facciata si vedono i resti di quello che fu l’Oratorio di S.Sebasiano e della Concezione.

La facciata, mostra nella parte inferiore cinque scomparti che corrispondono alla divisione interna. Il portale a timpano immette nella navata maggiore. fra il primo ed il secondo ordine si nota un fregio in cotto che prosegue anche sul fianco meridionale formato da ovoli e dentelli e medaglioni con il busto di S.Francesco. Nella parte superiore si trova un grande occhio cerchiato in cotto, il tutto sovrastato dal timpano e ampie volute di raccordo.

A causa del terremoto del 2012 la Basilica è in gran parte inagibile

 

Sviluppato da Edit Art