Museo Giovanni Boldini

Le opere di Giovanni Boldini (pittore ferrarese vissuto fra il 1842 e il 1931), sono conservate in un museo collocato nelle sontuose sale del piano nobile di Palazzo Massari.
Dopo i primi anni di formazione passati fra Toscana (dove frequenta l’Accademia di Belle Arti), Londra e Parigi dove l’artista decise poi di stabilirvisi  definitivamente.
Proprio a Parigi l’artista sviluppò l’inconfondibile stile che lo caratterizzò e divenne il più conteso ritrattista dell’alta società.
Le signore più affascinanti del tempo fecero a gara nel posare per lui, sicure di essere rese immortali dal suo pennello e dal suo tratto personalissimo.
Visitando questa mostra stabile si può capire quale fosse la vita del pittore, una vita immersa nella “Belle Epoque”, contornato da bellissime donne e amatissimo come ritrattista.
Nelle stanze del Museo si trovano alcune opere giovanili del pittore, fra le quali un Autoritratto e l’olio Due cavalli bianchi. Continuando il percorso immergendovi in un vasto e sontuoso ambiente affrescato, potrete trovare esposti cinque grandi dipinti che testimoniano, la grande maestria di Boldini nel ritratto.

Sono: La contessa Gabrielle de Rasty, L’Infanta Eulalia di Spagna, Il piccolo Subercaseuse, La contessa de Leusse e Fuoco d’artificio, tutti eseguiti fra il 1878 e il 1891.
La mostra è poi  dominata dallo splendido quadro La passeggiata al Bois de Boulogne (1909).

L’itinerario. Proseguendo attraverso alcune sale – che contengono numerosi studi pittorici e oggetti personali dell’artista, fra cui la scatola di colori e pennelli sul cui coperchio egli ritrasse Il giardiniere dei Veil-Picard, si arriva a rimirare il bellissimo ritratto La donna in Rosa che è divenuto il simbolo del museo.

Giovanni Boldini restò profondamente legato alla sua città d’origine dove riposa nel cimitero della Certosa.  Il Museo si trova presso il Palazzo Massari in C.so Porta Mare, 9
Orario: 9.00-13.00/15.00-18.00 – Chiuso lunedì
Giorni di chiusura: il lunedì, 1 e 6 gennaio, Pasqua, 1 novembre, 25 e 26 dicembre
Informazioni e prenotazioni: tel. 0532 244949 fax 0532 203064
e-mail: diamanti@comune.fe.it

Sviluppato da Edit Art